Informazioni

Introduzione

Con l'entrata in vigore lo scorso 18 giugno della legge 220 del 2012 di Riforma del Condominio, viene introdotta la possibilità per i condomìni di dotarsi di un proprio sito web su cui far transitare le informazioni relative alla loro gestione.

 

E' obbligatorio?

l'art. 25 della riforma recita: Su richiesta dell'assemblea, che delibera con la maggioranza di cui al secondo comma dell'articolo 1136 del codice, l'amministratore è tenuto ad attivare un sito internet del condominio che consenta agli aventi diritto di consultare ed estrarre copia in formato digitale dei documenti previsti dalla delibera assembleare. Le spese per l'attivazione e la gestione del sito internet sono poste a carico dei condomini.

Quindi viene specificato in quale caso e con quale maggioranza l'amministratore è tenuto, su richiesta dei condomini, ad attivare questo sito Internet che pertanto non risulta obbligatorio, ma rimane comunque un utilissimo strumento.
Infatti l'attivazione di un sito permette di gestire un condominio con maggiore trasparenza e, come spesso accade quando si utilizzano i mezzi informatici, di snellire molte procedure burocratiche.

 

Spese condominiali sotto controllo

Nell'area ad accesso privato dovranno essere inserite tutte le informazioni riservate e protette per la privacy, disponibili attraverso testi digitali.

Tra i documenti di gestione che si dovranno mettere in Rete ci saranno:
- il testo del Regolamento di Condominio;
- copia dei verbali delle assemblee e dei bilanci;
- i rendiconti delle spese deliberate;
- le tabelle millesimali di ripartizione delle spese;
- i documenti contabili relativi alle gestioni delle spese, come fatture e pagamenti di imposte;
- la programmazione periodica della gestione della manutenzione di impianti e parti comuni.

Sarà poi possibile attivare una o più caselle di posta elettronica. In particolare, se l'indirizzo mail sarà utilizzato dall'amministratore per la convocazione delle assemblee, dovrà essere di Posta Elettronica Certificata.

All'interno del sito si potrà anche creare un'apposita area blog, alla quale tutti i condomini potranno accedere facilmente e partecipare per esporre eventuali reclami, malfunzionamenti o esprimere i propri suggerimenti. Insomma un ulteriore modo di confrontarsi, che chissà non possa contribuire a calmare gli animi, evitando i frequenti contrasti che avvengono in ambito condominiale.

 

Posso crearmelo senza utilizzare un software?

Anche se oggi si dispone di mezzi e conoscenze informatiche tali da poter creare ciascuno in autonomia il proprio sito web, la messa in rete di un sito, soprattutto di una certa complessità come quello condominiale, comporta una certa difficoltà, dalla gestione del dominio all'aggiornamento continuo, alla grafica delle pagine, per cui è consigliabile utilizzare un servizio come Condominio365, specificamente progettato per ottemperare alla norma 220 ma anche alle richieste in materia di privacy.

 

Perchè è importante per me condomino?

Anche i condomini potrebbero beneficiare di questo strumento. In qualsiasi momento consulterebbero le delibere d’assemblea, il regolamento di condominio, la copia dei bilanci, i documenti contabili come fatture e imposte e, infine, le tabelle millesimali di ripartizione spese. Un altro utilizzo interessate del sito? Pagare le spese condominiali online con carta di credito.

E se poi, il sito ha una sezione blog ancora meglio. In quest’area i condomini potrebbero esporre problemi o suggerimenti per migliorare la vita in condominio. Puoi essere convocato in assemblea via email, e avere a disposizione i numeri utili di fornitori e manutentori anche in assenza dell’amministrazione condominiale a Milano. Tutto questo sarà possibile in un’unica realtà virtuale, il sito web per condomini.

 

Perchè io amministratore dovrei offrirlo?

I compiti dell’amministratore di condominio sono praticamente infiniti. Chi si occupa della direzione di un condominio non si limita solo a compilare il registro dei verbali in assemblea, ma deve aggiornare anche il registro anagrafe in cui sono annotate le generalità dei condomini. E gli impegni da portare a termine non finiscono qui. L’amministratore ha la responsabilità registro di nomina e revoca dell’amministratore e del registro di contabilità.

Senza contare tutti i documenti che riguardano gli oneri di ogni condomino. Attestazioni da tenere sempre a portata di mano nel caso qualche proprietario ne faccia richiesta. Con un sito web per condomini tutti questi documenti sarebbero informatizzati, facili da trovare e il risparmio di carta e spazio sarebbe notevole. Risultato? Tempo e soldi risparmiati e dedicati ad attività più urgenti.

 

Come posso imparare ad usare Condominio365

Sono presenti svariati manuali e demo sull'utilizzo sia da parte dell'amministratore di condominio che dell'utente amministrato andando nella apposita sezione manuali

Indirizzo

  • Sede legale: Via Internati, 25/2,
    31057 Silea - Treviso
  • Email: info@condominio365.it
  • Sito web: www.condominio365.it
  • Chiamate: +39 0422 460134
  • P.IVA: 00806280269

La nostra azienda

FLICKR GALLERY

  • ripartoig_software_box
  • condominio365_advert_mail_2
  • fiscoig_software_box
  • buona_pasqua
  • buon_natale_inve
  • studio365_fatevi_trovare_2
  • inve_consulting
  • studio365_fatevi_trovare_2